Correva l'anno 1879 quando Carlo Pastore dava vita in Borgomanero, con la collaborazione del fratello Francesco, a un'attività artigiana di maglieria e calzetteria, con consapevole modestia di mezzi e di intenti, e nitidezza morale basata sulla fiducia nell'ordine e nell'onestà che ne favorivano la crescita.

Nello stabilimento Ragno agli inizi del '900   Lo stabilimento Ragno agli inizi del secolo scorso

Nel 1913 il figlio di Carlo, Enrico Pastore, fondava sempre nella città di Borgomanero il Maglificio Pastore. Subito dopo, il primo conflitto mondiale, con i lunghi anni al fronte. Poi la ripresa con i primi successi.

La maglieria Ragno al lavoro a cavallo tra i due grandi conflitti mondiali
Nel 1927 nasceva, la Maglieria Ragno situata a Valduggia, in una casetta rustica denominata “la ville”, con una caratteristica balconata (destinata a rimanere simbolo storico dello stabilimento anche dopo l'ingrandimento a fini industriali), tre telai circolari di seconda mano e poche operaie. Questa nascita è stata un atto di coraggio e di fiducia dei coniugi Giuseppina detta “Pinin” e Enrico Pastore, che hanno trasfuso in essa tutta la loro passione e d il loro entusiasmo. L'azienda agli inizi era principalmente condotta dalla signora Giuseppina, mentre il marito era collaboratore di un'azienda tessile torinese; da li, il cavalier Pastore procurava il lavoro per la signora Giuseppina e le sue operaie.
Fin dall'inizio alle soglie del periodo natalizio le dipendenti usavano intrattenersi con i coniugi Pastore per lo scambio degli auguri, e la consegna di un piccolo dono per i loro figli. Tradizione questa destinata a durare nel tempo seppur leggermente modificata.
Di questi anni è la nascita dello storico marchio raffigurante il ragno e la scritta diventata poi motto dell'intera azienda “ Humilis Artifex Mirabile Opus”.
Humilis Artifex Mirabile Opus - Motto Ragno